Archive | ottobre, 2010

Protetto: PER UN MARTIRE DEL 1799

Posted on 28 ottobre 2010 by admin

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:

Inserisci la tua password per visualizzare i commenti.

ZOTI GIOVANNI CAPPARELLI

Posted on 27 ottobre 2010 by admin

 

NAPOLI – (di Atanasio Pizzi)

Era l’alba del 18 giugno 1944, il cielo si mostrava terso e durante tutta la notte c’erano state abbondanti precipitazioni piovose.

In paese tutti si preparavano ad accogliere in un corale e caloroso abbraccio il nuovo prete, padre Giovanni Capparelli da Acquaformosa.

La giornata era frenetica e tutti si aspettavano il prete giusto che desse continuità alla onorabile storia eclesiale sofiota.

Le ore passavano e la Balilla che tutti si auspicavano di vedere non appariva, ka bota kukie, ormai era l’imbrunire e i sofioti avevano quasi tutti raggiunto delusi le proprie case.

All’improvviso il vociferare di porta in porta annunciò che il nuovo prete era arrivato, in ritardo, poichè i danni provocati dal maltempo della sera prima lo aveva costretto a fare un giro più lungo, ironia aveva voluto che forata una ruota avevano penato per un giorno intero a Terranova da Sibari per poterla riparare. Continue Reading

Comments (0)

Protetto: LE ABITAZIONI CON PROFFERLO – Edhe na jemi gjë zicë lëtirë

Posted on 26 ottobre 2010 by admin

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:

Inserisci la tua password per visualizzare i commenti.

IERI ERA LA TIPICA FAMIGLIA ARBËRESHË, OGGI ESEMPIO DI IMPRESA PLURIFAMILIARE – moter u nënghë thë garova nè thë garògnhë

Posted on 24 ottobre 2010 by admin

NAPOLI – (di Atanasio Pizzi)

La famiglia arbëreshë che fu ospitata nelle regioni dell’Italia meridionale si caratterizza per le regole qui di seguito elencate:

per ampiezza, considerevolmente maggiore.

per struttura, ottenuta dalla fusione di più nuclei coniugali in un unico complesso, detto esteso.

per natura, quale comunità di vita oltreché di lavoro, unità produtti­va e affettiva. Continue Reading

Comments (0)

Protetto: I COMIGNOLI DI CIVITA

Posted on 24 ottobre 2010 by admin

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:

Inserisci la tua password per visualizzare i commenti.

Protetto: GJITONIA, IERI, OGGI E DOMANI – Gjiriu te triesa……. gjitoni te zëmëra

Posted on 21 ottobre 2010 by admin

Il contenuto è protetto da password. Per visualizzarlo inserisci di seguito la password:

Inserisci la tua password per visualizzare i commenti.

DAL COLLEGIO ALLA FONDAZIONE CORSINI

Posted on 21 ottobre 2010 by admin

Il dibattito sui beni culturali si è articolato da lungo tempo nei molteplici ambiti di interesse che in essi si configurano.

Solo all’inizio del XIX secolo il dibattito sviluppatosi tra le diverse componenti culturali ha consentito di codificare metodi e modelli di intervento.

L’attuale regolamentazione del Restauro e della Conservazione dei Beni Architettonici e Paesaggistici, Continue Reading

Comments (0)

IL SANGUE ALBANOFONO DIMENTICA LE PROPRIE ORIGINI?

Posted on 21 ottobre 2010 by admin

La manifestazione folcloristica atta alla valorizzazione della comunità albanofona, fu pianificata e di seguito realizzata a partire dal 10 maggio 1959, otto giorni dopo la festa del 2 Maggio in onore a Sant’Atanasio il Grande, (l’ottava di Sant’Atanasio).

I padri fondatori a cui va rivolto il nostro affettuoso ricordo, sono stati: il segretario comunale A. Bugliari, Continue Reading

Comments (0)

STANDARD…….. MA COSA?

Posted on 21 ottobre 2010 by admin

Leggendo questo passo di Norman Douglas, nel volume Vecchia Calabria del 1915 riflettevo su cosa sia cambiato da allora ad oggi, se in meglio o in peggio.

“ La prima impres­sione del visitatore è di un abbandono peggiore di quello che si vede in Oriente. Non c’è soltanto disor­dine alla periferia: è un caos deliberato e sinistro Continue Reading

Comments (0)

JANARI E KOSMI

Posted on 21 ottobre 2010 by admin

Për gnë mikë i tates…….. puru ai, si u, nëngh path përh shumë mot vleserë

Gli arbëreshë, per lungo tempo hanno affidato il loro sostentamento primario alla pastorizia, ritenendo a ragione, che fosse il modo più sicuro per mirare a modelli di vita migliore supportati dalla donna che avesse condiviso con loro la stessa scelta di vita. Continue Reading

Comments (0)

Advertise Here
Advertise Here

NOI ARBËRESHË




ARBËRESHË E FACEBOOK




ARBËRESHË




error: Content is protected !!